PER GLI ARTISTI

Bando e regolamento
del concorso

Articolo 1 – Partecipazione
Possono partecipare artisti residenti in Italia, individualmente o in gruppo, nati dopo il 1 gennaio 1985. Ogni concorrente potrà inviare un massimo di tre elaborati. La partecipazione al concorso è gratuita per tutti.
 
Articolo 2 – Tema
L’argomento del concorso, che anno dopo anno resta fedele alla frase “La vita è sogno” in omaggio all’universo fantastico di Sergio Fedriani, per questa edizione è VISTA SUL PAESAGGIO. Le valutazioni finali della giuria si indirizzeranno verso chi avrà saputo interpretare meglio il tema, in piena e assoluta autonomia creativa, omaggiando con nuovo carattere personale la sognante poesia figurativa tipica dell’artista genovese (vedi il sito www.sergiofedriani.com).
 
Articolo 3 – Formati e requisiti delle opere
Le immagini potranno essere realizzate in qualunque tecnica grafica, in bianco e nero o a colori, in formato orizzontale, verticale, quadrato o a piacere.
Non è obbligatorio ma auspicabile l’uso di un titolo esplicativo, che tuttavia non dovrà mai essere inserito all’interno dell’immagine stessa.
 
Articolo 4 – Spedizione e scadenza
Le opere in concorso NON dovranno essere spedite in originale, bensì solo IN FORMATO ELETTRONICO.
Ogni opera in versione digitale (.tiff o .jpg in alta risoluzione, minimo 300 dpi) dovrà essere inviata tramite il form presente sul sito www.premiofedriani.it e dovrà pervenire entro e non oltre la data di venerdì 10 gennaio 2020.
Non è necessario allegare cataloghi o curriculum o altri materiali illustrativi.
I promotori e organizzatori del concorso non potranno in alcun modo essere ritenuti responsabili per ritardi o mancati arrivi delle opere.
 
Articolo 5 – Esclusione
Non saranno ammesse in concorso le opere non aderenti alle richieste espresse agli articoli 1, 2, 3, 4.
 
Articolo 6 – Giuria
La Giuria sarà presieduta dall’illustratore Aldo Di Gennaro e composta dagli illustratori Cinzia Battistel e Riccardo Guasco, dall’autrice Rosalba Troiano, dal Presidente dell’associazione Chiara Fedriani e dai soci Gianluigi Bafico (medico e viaggiatore) e Clotilde De Rege (appassionata d’arte), con segretario senza diritto di voto Ferruccio Giromini.
Attenendosi a criteri di originalità espressiva e sicurezza esecutiva, la Giuria selezionerà le tre opere vincitrici, le opere meritevoli di menzione speciale e quelle destinate ad essere esposte in mostra.
Il giudizio finale della Giuria è insindacabile.
 
Articolo 7 – Premi
Per le migliori opere vengono messi in palio tre premi:
1° classificato: 1.500,00 euro
2° classificato: 1.000,00 euro
3° classificato: 500,00 euro
Verrà premiata una sola opera per autore, e le eventuali altre, se selezionate, potranno rientrare nella mostra.
 
Articolo 8 – Premiazione e mostre
Le opere selezionate verranno esposte dal 29 febbraio al 15 marzo 2020 in una mostra pubblica che sarà ospitata a Genova nella Sala DucaleSpazioAperto di Palazzo Ducale.
La cerimonia di inaugurazione e premiazione avverrà il 28 febbraio 2020 alle ore 18.
La mostra disporrà di un catalogo, copia del quale verrà consegnata a tutti i selezionati e, dietro richiesta, ai partecipanti non selezionati.
L’evento verrà presentato alla stampa italiana e internazionale. In seguito la mostra potrà assumere carattere itinerante ed essere presentata in altri luoghi da definirsi.
 
Articolo 9 – Modifica o soppressione
L’Associazione Culturale “Sergio Fedriani” avrà facoltà di modificare o sopprimere l’iniziativa.
 

Articolo 10 – Diritti di utilizzo
L’autore, pur restando proprietario di tutti i diritti esclusivi di utilizzazione economica delle opere presentate in concorso, riconosce all’organizzazione la facoltà e il diritto di utilizzarle per qualunque iniziativa di promozione e comunicazione del concorso e della mostra, nonché il diritto non esclusivo di esporle nella mostra successiva al concorso e di pubblicarle, anche sotto forma di manifesto o locandina, nei materiali pubblicitari della manifestazione con la citazione dell’autore in chiara evidenza.
Inoltre il materiale selezionato potrà essere utilizzato dall’organizzazione, sempre segnalando i nomi degli autori, in pubblicazioni, mostre, striscioni, locandine, eccetera, anche su Internet, per promuovere l’Associazione Culturale “Sergio Fedriani” e i suoi scopi.
Sono per principio esclusi gli utilizzi commerciali delle opere. In caso si presenti l’opportunità di utilizzi di questo tipo, verranno corrisposti compensi adeguati, concordati con i singoli autori. I lavori comunque non saranno utilizzati per utilizzi di pubblicità gratuita a terzi.

Articolo 11 – Controversie
L’autore garantisce che il materiale creativo che sottoporrà in concorso è originale, pienamente disponibile e tale da non dar luogo da parte di terzi a fondate contestazioni per pubblicità ingannevole, plagio, imitazioni o contraffazioni, consapevole del danno che potrebbe derivare, in caso di sue dichiarazioni mendaci, ai promotori del concorso a seguito della pubblicazione della sua opera, all’esibizione in mostra e in tutte le eventuali ulteriori utilizzazioni per effetto dell’Art. 11. Solleva inoltre gli organizzatori del concorso da ogni rivendicazione avanzata da terzi in ordine all’utilizzazione delle proprie opere, oltre che da ogni pretesa per eventuali violazioni della normativa vigente in materia di proprietà intellettuale e di diritto d’autore, di cui l’autore assume sin d’ora ogni responsabilità.
I dati personali comunicati all’Associazione Culturale “Sergio Fedriani” sono raccolti unicamente per l’assolvimento di compiti previsti dalla Legge, e il loro conferimento è obbligatorio per la partecipazione al concorso. L’interessato conserva i diritti attribuitigli dal codice sulla Privacy (D.L. 196 del 30.06.2003).

I partecipanti al concorso si impegnano ad accettare tutti gli articoli di questo bando. Si impegnano inoltre a non avanzare richieste economiche per la riproduzione, pubblicazione ed uso in alcuna forma delle opere da parte dei promotori, tra i cui scopi è la promozione degli stessi artisti partecipanti.

Le relazioni tra gli artisti partecipanti al concorso e i promotori dell’iniziativa sono regolate dalla Legge italiana. Per ogni eventuale controversia dovesse sorgere in merito all’interpretazione delle presenti norme o all’esecuzione del concorso sarà esclusivamente competente il Foro di Genova.

partecipa